FANDOM


Obscurum (originariamente e attualmente tornato ad essere Argen) è il fratello di Dorana, la sovrana di Lumenia e di tutte le stelle della Dimensione Magica. Desiderando sottrarre il trono alla sorella e regnare su Lumenia, si allea con il malvagio stregone Valtor, al quale fa dono di un nuovo corpo dopo la sconfitta per mezzo di Bloom. Ha potere sugli Staryummy, creature in grado di divorare l'energia delle stelle. Per mezzo della sua luce raggiante, Dorana riesce infine a convincere Obscurum ad abbandonare l'oscuro cammino di vendetta che ha intrapreso alleandosi in passato con Valtor, promettendogli che da ora in avanti Lumenia avrà due sovrani. Argen torna così al proprio aspetto originale e si ricongiunge con l'amata sorella che, per tutti questi anni, lo aveva fatto sentire sempre meno importante. Il personaggio di Obscurum riveste un ruolo ricorrente in tutte le stagioni di Winx Club e viene introdotto nella serie animata nell'episodio dell'ottava stagione, "La Notte delle Stelle".

Personalità

Valutazione

  • POTENZA: ★★☆☆☆
  • FURBIZIA: ★★★☆☆
  • PERICOLOSITA': ★★★☆☆

Biografia

Winx Club

Obscurum invia il suo esercito di Staryummy ad inseguire la Lumen messaggere Twinkly attraverso la galassia per impedirle di raggiungere Magix e recarsi ad Alfea. La Lumen riesce appena in tempo a sfuggire alla loro morsa, finendo però per perdere il controllo e precipitare nella Foresta di Selvafosca. Le Winx scambiandola per una stella cadente, vanno immediatamente a controllare di cosa si tratti. Nel vederla, Stella spiega alle Winx e Faragonda che la creaturina in questione è una Lumen, una creatura di pura luce che abita nelle stelle e che proviene da Lumenia, la stella che illumina Solaria. Faragonda si domanda cosa mai abbia potuto portare la piccola a lasciare la propria stella mentre, nel bel mezzo della foresta, Obscurum e gli Staryummy si rimproverano di non essersi riusciti ad impedire che la Lumen raggiungesse le fate di Alfea.(La Notte delle Stelle)

Obscurum ordina ai suoi Staryummy di prosciugare il nucleo di Lumenia fino all'ultima scintilla. In questo modo, Lumenia sprofonderà nell'oscurità ed egli diventerà il nuovo sovrano di Lumenia. A fermarlo, grazie ai loro nuovi e potenti poteri Cosmix, arrivano le Winx, che procedono ad attaccare gli Staryummy, chiudendo i portali che li collegano alla dimensione oscura nella quale Valtor dimora. Ogni qual volta che chiudono un portale però, Obscurum con la sua magia riesce sempre ad aprirne un altro, in modo tale da permettere agli Staryummy di portare le scintille di luce rubate dal nucleo direttamente a Valtor. Nel suo oscuro castello, Valtor procede ad assorbire tutte le scintille di luce portategli dagli Staryummy, incrementando notevolmente il suo potere.(Attacco al Nucleo)

Nella sua oscura fortezza, Valtor necessita di assorbire sempre nuova energia stellare per tornare ad essere lo stregone più potente dell'Universo Magico, così incarica Obscurum di assorbire ogni singolo raggio di luce di Peripla. Obscurum e i suoi Staryummy si intrufolano su Peripla, accedendo alla struttura principale attraverso le condotte dell'areazione. Obscurum invia una manciata di Staryummy a distrarre le Winx causando un blackout, mentre lui e gli Starchop si occuperanno di assorbire la luce del nucleo. Le Winx utilizzano i propri poteri Cosmix per dirigersi alla prua della nave e indagare circa il misterioso blackout, ma è tardi quando si rendono conto della trappola. Arrivate alla stazione di controllo, comprendono che gli Staryummy hanno già assorbito tutta la luce di Peripla e adesso si accingono a fuggire. Ma mentre Flora, Bloom e Aisha cercano di contrastarli, alla nave giunge una chiamata di aiuto da Sky: senza la luce di Peripla ad illuminare il loro cammino, gli Specialisti non saranno mai in grado di raggiungerle e finiranno per essere risucchiati all'interno del buco nero. Per riaccendere la luce del nucleo di Peripla grazie al potere Cosmix però, le Winx sono costrette a lasciare fuggire Obscurum e gli Staryummy con la luce assorbita.(Popstar!)

Grazie al loro incantesimo di Convergenza Cosmix, le Winx riaccendono il nucleo luminoso di Peripla, ma adesso Valtor pianifica di distruggerle una volta per tutte, facendo risucchiare loro e l'intera stella-nave da un buco nero alimentato dal proprio incantesimo oscuro.(Il Segreto di Orion) Nel suo laboratorio, Orion riceve la visita dello stregone Valtor, che si presenta a lui come un mago della luce. Egli gli promette che salverà Prometia, a patto che il ragazzo, in cambio, si sbarazzi una volta per tutte delle sei Winx. Non avendo nulla da perdere, ed essendo determinato tutti i costi a salvare il proprio pianeta, Orion accetta la sua offerta.(La Stella Faro)

Nella sua fortezza oscura, Valtor affida ad Obscurum il suo "Oscuratore", uno scettro del potere grazie al quale potrà trasformare le Lumen di Iridia in Staryummy al suo servizio. Così facendo, Obscurum utilizza il potere dello scettro contro le Lumen. Orion, capendo di essere stato ingannato da Valtor, cerca di salvare le amiche in pericolo, ma Obscurum scatena contro di lui tutta la potenza di un buco nero. Valtor e Obscurum pianificano di appropriarsi della luce di Gorgol, una stella sottomarina che da sempre illumina i fondali di Andros.(Trappola su Prometia)

Per evitare che ancora una volta le Winx riescano ad interferire con i suoi piani, Valtor evoca dagli abissi un pericoloso predatore, che potenzia per mezzo della propria magia oscura. Dopo di che, invia Obscurum e i suoi Staryummy ad assorbire la luce di Gorgol, la stella sottomarina che illumina i fondali di Andros. Dorana e Ligea uniscono i propri poteri per creare una barriera magica che protegga la luce di Gorgol. Purtroppo però, Obscurum e i suoi Staryummy sono già riusciti ad infiltrarsi nella cittadella, raggiungendo il suo nucleo.(Negli Abissi di Andros) Una volta punito Obscurum, Valtor procede a pianificare l'attacco di Ipsos, una stella luminosissima collocata nella Costellazione dell'Idra. Determinato ad annientare una volta per tutte le Winx, Valtor risveglia dalle profondità dello spazio proprio la minacciosa Idra, la cui furia scaglierà proprio contro le sei fate.(La Luce di Gorgol)

Spiando il cosmo intero, Valtor assiste al passaggio della stella dei desideri, un astro che solca i cieli della Dimensione Magica soltanto una volta ogni mille anni. Se solo riuscisse ad impadronirsene, Valtor potrebbe esprimere il desiderio di essere lo stregone più potente dell'universo. Obscurum gli fa però notare che questo non potrà mai succedere a causa dei suoi poteri oscuri. Determinato a metterci le mani sopra, Valtor decide che per riuscirci si servirà dei poteri Cosmix di Bloom, che sottrarrà alla ragazza colpendola nei suoi affetti più cari. Su Gardenia, Bloom organizza per Vanessa la festa perfetta, ma il felice ricongiungimento con i suoi genitori viene rovinato da Valtor che, attaccando il Sole, getta la Terra nel freddo e nel buio. Successivamente, evoca inoltre dei giganti oscuri a distruggere il pianeta. In soccorso della Terra, Bloom convoca i guerrieri Specialisti, mentre lei e le altre Winx volano sul Sole a salvare il suo nucleo. Mentre le Winx affrontano lo Starchomp che ha divorato il nucleo del Sole, Bloom affronta faccia a faccia lo stregone in una dimensione alternativa creata appositamente per lei. Al suo interno, Valtor la mette di fronte ad una scelta, salvare le sue amiche, oppure salvare la Terra e tutti i suoi abitanti, compresi i suoi genitori, consapevole che non potrà mai fare entrambe le cose. Soltanto se la ragazza gli consegnerà il suo potere Cosmix, Valtor ritirerà le sue armate oscure, cosicché i suoi genitori e le sue amiche siano salvi.(Festa a Sorpresa)

Determinata a sconfiggerlo ancora una volta, Bloom apprende da Valtor la ragione dietro al suo misterioso ritorno. Quando lo stregone venne sconfitto infatti, ciò che rimaneva della sua forza vitale si disperse nell'Universo. È stato allora che il principe Argen di Lumenia, fratello della sovrana Dorana, insoddisfatto della sua vita e accecato dalla rabbia lo richiamò. Riuscito a convogliare la sua energia magica oscura, Argen utilizzò poi il potere delle stelle per plasmare per lo stregone un nuovo corpo da abitare. In cambio, Valtor gli fece dono dei suoi poteri oscuri, trasformandolo in Obscurum. Ma, essendo troppo debole, aveva continuamente bisogno di alimentarsi della luce delle stelle per tornare in forze ed Obscurum si offrì di aiutarlo nel suo piano di conquista, in cambio del trono di Lumenia.

Per salvare i suoi affetti più cari, Bloom è costretta ad accettare il ricatto di Valtor. Ma nel momento stesso in cui la fata tenta di cedergli i propri poteri Cosmix, questi si rifiutano di abbandonare la legittima proprietaria, reagendo negativamente contro Valtor e gettandolo alla deriva nello spazio. Bloom ritorna così alla sua realtà, dove si imbatte in Twinkly, impegnata a viaggiare alla velocità della luce per raggiungere le Winx sul Sole ormai spento e portare loro il prototipo di nucleo ideato da Orion. Bloom, invece, la incarica di portare il nucleo agli Specialisti, grazie al quale riescono a sconfiggere uno dei due minacciosi giganti. Per mezzo della sua luce raggiante, Dorana riesce a convincere Obscurum ad abbandonare l'oscuro cammino di vendetta che ha intrapreso alleandosi in passato con Valtor, promettendogli che da ora in avanti Lumenia avrà due sovrani. Argen torna così al proprio aspetto originale e si ricongiunge con l'amata sorella che, per tutti questi anni, lo aveva fatto sentire sempre meno importante. Ispirate dal loro gesto d'amore, le Lumen di Lumenia decidono di dimostrare tutto il proprio affetto verso le Staryummy, le quali tornano immediatamente ad essere Lumen.(L'Ombra di Valtor)

Poteri ed Abilità

Obscurum è un Lumen dai potenti poteri oscuri. Per utilizzare la sua magia, Obscurum si serve di una bacchetta magica la cui punta è una stella luminosa. Grazie a questa, è in grado di aprire e richiudere portali interdimensionali e di scagliare contro i suoi avversari potenti raffiche di energia oscura.

Incantesimi

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.